ACD Tezze sul Brenta 1948 | La nostra storia
15830
page-template-default,page,page-id-15830,ajax_fade,page_not_loaded,,vertical_menu_enabled,side_area_uncovered_from_content,qode-theme-ver-10.1.1,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
 

La nostra storia

CRONOLOGIA DAL 1948 AD OGGI …

Nel settembre del 1948 l’A.C. Tezze sul Brenta si iscrive alla F.I.G.C., lo stesso anno e quello successivo comincia il primo campionato e la costruzione del primo campo di calcio sul terreno adiacente al cortile delle scuole elementari. Circa un anno dopo con un campionato caratterizzato da grossi sacrifici per effettuare le trasferte, vengono assunti come colori sociali il rosso e il blu. Nella stagione 1950.1951. Arrivano i primi mezzi di trasporto (di proprietà del parroco Don Antonio Belluzzo e del Cav. Baggio) e un camion (del presidente Fontana). Nella stagione 1951.1952. Il Tezze vince il primo campionato della sua gloriosa storia. Ugo Municella è capocannoniere con 44 reti. 1952.1953. La vittoria non ha portato, come spesso accade, ad un rilassamente generale in ambito societario; la consapevolezza delle maggiori difficoltà ha spronato tutto l’ambiente a fare il meglio. La squadra si è distinta per impegno e combattività. 1953.1954. Dopo un anno di rodaggio, il Tezze ha conteso il primato calcistico della zona a squadre come la Cittadellese, il Cartigliano e il Rosà. Il quarto posto finale è stato la giusta ricompensa per le fatiche affrontate. 1954.1955. La squadra disputa un più che onorevole campionato di prima divisione, raggiungendo il quarto posto in classifica 1955.1956. L’ambiente societario denota un periodo di appannamento. Don Antonio Belluzzo ridesta il pericoloso sopore. 1956.1957. Stagione di rinnovamento societario con ringiovanimento a tutti i livelli. L’entusiasmo tra la gente ritorna ad essere grande. 1957.1958. I giocatori e i giovani dirigenti profondono ogni energia per tenere a galla la barca. 1958.1959. Stagione assai felice per il Tezze con ottimi risultati sia in campionato come nel torneo Coppa Veneto. Terminato il campionato di prima divisione nelle prime posizioni, l’Ates di Tezze sul Brenta ha fatto scintille anche nella Coppa Veneto eliminando il Marostica e travolgendo il Ceramiche con i punteggi di 4-1 e 5-0. 1959.1960. La Federazione è in crisi; l’attività agonistica viene suddivisa in Leghe. Il Tezze passa dalla prima divisione alla corrispondente Seconda Categoria. 1960.1961. La squadra sa dare del filo da torcere alle più agguerrite e quotate avversarie: conclude il campionato con un più che onorevole quinto posto. 1961.1962. Stagione amara per l’A.C. Tezze che retrocede alla categoria inferiore. 1962.1963. Annata burrascosa per la società. Il bel giocattolo costruito con tanti sacrifici sembra essersi rotto. La squadra mette insieme pochi punti che gli vengono tolti per la posizione irregolare di un giocatore. 1963.1964. la vittoria del campionato sfugge all’ultima partita ma il secondo posto da il diritto di accedere alla categoria superiore. In quest’anno abbiamo vinto anche la Coppa Disciplina. 1964.1965. La squadra gioca sei partite a Belvedere, essendo il terreno di gioco di Tezze non regolamentare. Gli sportivi volenterosi si mobilitano per ampliare il campo di gioco. 1965.1966. Le difficoltà organizzative vengono superate e la squadra termina a centro classifica. 1966.1967. Il Tezze sarà terzo dopo lo spareggio con la Marosticense e il Rossano.

 

1967.1968. E’ l’anno della realizzazione dell’attuale campo sportivo. 1968.1969. La squadra ottiene il primato assoluto di imbattibilità e il quinto posto nella classifica finale. 1969.1970. Il Tezze vince il Campionato con 44 punti e a Cologna Veneta si aggiudica anche il Campionato Regionale Veneto. 1970.1971. Il Tezze disputa il campionato di prima categoria. La squadra del Cagliari, neo laureata campione d’Italia, disputa una partita di allenamento con il Tezze. 1971.1972. La conclusione del campionato vede il Tezze terz’ultimo ad un solo punto dalla salvezza. 1972.1973. Iniziano i lavori per la realizzazione delle tribune. Si festeggia il 25° di fondazione. La squadra termina il campionato al quarto posto. 1974.1975. La società corona un sogno: quello di vedere completate le tribune del campo sportivo.

 

1976.1977. Quest’anno le maggiori soddisfazione vengono dal settore giovanile. La squadra “De Martino” (allenatore Bernardi) e gli allievi vincono i rispettivi campionati. 1978.1979. Mentre la prima squadra naviga nelle zone pericolose della classifica, i Giovanissimi vincono il Torneo Città di Vicenza. 1979.1980. E’ il campionato del doppio Presidente. Agli intrighi di pochi fa eco la laboriosità degli sportivi i quali, lavorando anche di notte, dotano il campo sportivo dell’impianto di illuminazione. 1980.1981. La squadra retrocede. 1982.1983. Nel sodalizio rosso-blu entra a far parte per la prima volta Giovanni Panni il quale, assieme a Giuseppe Bisson, avvia una campagna di risanamento tecnico-strutturale della società. La certosina opera di ricostruzione avviata da Panni e Bisson si dimostra efficace e da agli asportivi diverse soddisfazioni. 1983.1984. Giovanni Panni diventa presidente dell’A.C. Tezze e, per continuità, conferma l’allenatore Candido Bonaldo, assieme all’ineffabile Romano Ferraro come massaggiatore. La squadra, sotto la poderosa spinta organizzativa di Panni, guadagna stima e prestigio nell’ambiente calcistico. 1984.1985. Giovanni Panni è presidente per il secondo anno consecutivo. Il campionato della prima squadra è discreto, mentre gli Allievi vincono il loro campionato. 1985.1986. La squadra perde lo spareggio con il Tecme di Marano Vicentino per passare in prima categoria. (Partita di andata 1-1, partita ritorno a Tezze 2-2) 1986.1987. Sul campo di Sandrigo la squadra allenata da Dino Battocchio perde lo spareggio con lo Zanella di Caldogno.

 

1987.1988. Giuseppe Nicolli, per tanti anni presidente dell’A.C. Tezze, viene eletto presidente del Comitanto Regionale Veneto della F.I.G.C. e Giovanni Bernardi riceve il premio PANATHLON. 1988.1989. Campionato poco fortunato chiuso al terz’ultimo posto e con la retrocessione. 1989.1990. Mentre la prima squadra ottiene il settimo posto, gli esordienti si classificano buoni secondi, i Giovanissimi e gli Allievi vincono i rispettivi campionati. 1990.1991. Il secondo posto in classifica consente il passaggio in prima categoria. 1992.1993. La squadra chiude il campionato al secondo posto. Dopo nove anni consecutivi di presidenza, Giovanni Panni ha lasciato, per quest’anno il “testimone” a Luigi Lago. 1993.1994. Panni ritorna alla guida dell’A.C. Tezze e, in proiezione futura, inserisce in prima squadra i giovani Michele Campagnolo e Flavio Poggiana. La squadra ottiene, a fine campionato, un più che meritato secondo posto. 1994.1995. Il secondo posto in classifica, attraverso la formula dello spareggio, ci consente di approdare nel campionato di Promozione. 1995.1996. Campionato di metà classifica, tanto per fare una tranquilla esperienza in Promozione. 1996.1997. Campionato giocato alla grande con un ragguardevole secondo posto finale. Spareggio giocato con il Vittorio Veneto con il risultato finale a nostro sfavore 2-1. 1997.1998. Secondo posto per il secondo anno consecutivo. Il 24 maggio a Lerino viene giocato lo spareggio contro il Cologna Veneta. Risultato finale 0-2 ancora a nostro sfavore.

 

1998.1999. Anno storico. L’A.C. Tezze compie 50 anni e gli vengono assegnate due medaglie d’oro. Primi in classifica finale con passaggio alla categoria superiore Eccellenza. Assegnazione della Coppa Disciplina e Campione Veneto di Promozione. 1999.2000. Campionato di Eccellenza da protagonisti classificandoci al 2° posto dietro il Lonigo. La squalifica di questa squadra ci consente lo storico passaggio alla categoria Interregionale di Serie D. Finale di Coppa Italia a Cittadella contro la Luparense. Risultato a nostro sfavore 1-0.

 

2000.2001. Il Tezze sotto la guida di Panni & C. ha raggiunto lo Zenit della sua storia. E’ stato un anno appassionante che ha coinvolto tanta parte di un pubblico appassionato che ha seguito la squadra anche in trasferte lunghe e faticose. Pur avendo conquistato 42 punti come altre 5 squadre, lo spareggio, conseguente ad una classifica avulsa, ci è stato – per l’ennesima volta – fatale. 2001.2002. Carlo Valle diventa il nuovo presidente della società rosso-blu e Giovanni Panni diventa presidente onorario. Un campionato in caduta libera per il Tezze che arriva al quart’ultimo posto. Spareggio ancora amaro, 3-1 ai tempi supplementari per il Cornuda. 2002.2003. Stagione di rivalsa per la società rosso-blu che è determinata a rialzarsi dopo le due retrocessioni consecutive. Infatti la squadra porta a casa tre titoli: Campionato, Coppa Disciplina e Titolo Regionale. 2003.2004. Stagione che parte bene con le vittorie in Coppa Italia ma finisce con un’altra retrocessione. 2004.2005. Grande annata che vede il Tezze conquistare il campionato di Promozione. 2005.2006. La nuova avventura nel campionato di Eccellenza comincia con l’auspicio, da parte di tutti, che l’altalena di risultati: un anno sopra, un anno sotto, cessi definitivamente. La squadra si piazza infondo alla classifica, ma questa volta sfata la maledizione dei playout e riesce a sconfiggere il Ponzano e restare in Eccellenza.

2006.2007. Il campionato inizia con il confermatissimo presidente Carlo Valle che ha annunciato che il Tezze ha voltato pagina per non soffrire. Infatti in campo si vede e la squadra si salva tranquillamente piazzandosi a metà classifica. Nel settore giovanile gli Allievi vincono il loro campionato con ben 5 giornate di anticipo e con nessuna sconfitta. 2007.2008. All’inizio del campionato, a livello societario, si sono avute delle trasformazioni abbastanza consistenti e radicali che hanno consentito alla società di instaurare una proficua collaborazione con la società sportiva Eurocalcio di Cassola. Tale collaborazione ha consentito di giocare nel campionato interregionale di Serie D con la denominazione Eurotezze. Torna alla presidenza Giovanni Panni. Alla fine del campionato la squadra si piazza a metà classifica. La società può ritenersi soddisfatta anche dagli esiti del settore giovanile dove hanno visto i Giovanissimi dell’anno 1993-1994 piazzarsi secondi, mostrando talvolta un gioco tra i più belli del campionato. 2008.2009. Grande anno dell’Eurotezze che riesce ad arrivare secondi ed accedere ai playoff. Ai playoff però la squadra perde con il Chioggia; sconfitta dovuta anche a brutte sirene arrivate dalla società. Nel settore giovanile, gli Allievi del Tezze arrivano secondi ad un solo punto dalla prima classificata. 

2009.2010. Grandissimo cambiamento della società: Giovanni Panni dopo tanti anni da presidente lascia l’incarico e l’Eurotezze si divide. La società A.C. Tezze viene salvata dalla scomparsa da alcuni vecchi dirigenti e dal nuovo presidente Francesco Basso. La squadra ripartì dalla Terza categoria con tutti giocatori provenienti dal paese e puntando molto sul settore giovanile. Campionanto partito bene con grande entusiasmo ma purtroppo terminato nel fondo della classifica. 2010.2011. Il campionato parte male con un girone d’andata da fondo classifica, ma la reazione del girone di ritorno portò la squadra a piazzarsi a metà classifica. Gli juniores portano un po’ di gloria alla società arrivando secondi nel Torneo Città di Bassano. 2011.2012. Stagione dove la società porta in prima squadra molti giovani e punta ai playoff. La squadra, purtroppo, arriva ad un punto dal traguardo. In questa stagione si è notato una grande crescita della squadra che ha messo in difficoltà anche le squadre più quotate. Ora l’ ACD Tezze sul Brenta 1948 milita nel campionato di seconda categoria Veneto.